Saturday, October 25, 2008

Per la scuola e l'università

Cari tutti vi invito, se condividete ad iscrivervi al gruppo su Facebook per la scuola e la ricerca


A favore dell'istruzione e della ricerca! No alla L.133/08

L'obiettivo è far capire che con la 133/08 ci perdono sia gli studenti,ricercatori e professori che l'Italia nel suo complesso


http://www.facebook.com/profile.php?id=676190765&ref=profile#/profile.php?id=676190765&v=app_2318966938&viewas=676190765


a presto

Sunday, October 12, 2008

Dopo Democrazia Digitale appuntamento al 6 e 7 Novembre

Cari amici,
sono davvero grato a tutti coloro tra voi che hanno partecipato alla Conferenza di Venerdì in Bicocca, come vi dicevo in presenza è solo il primo di una serie di appuntamenti sulla cultura digitale che organizziamo in Bicocca, in particolare vi segnale i due Convegni del 6 Tracce analogiche e del 7 Novembre Digital Kids dedicati ad approfondire la coppia Immigranti e Nativi digitali,

6 Novembre
- Tracce analogiche. La dieta mediale degli universitari Milanesi
In ... Visualizza altrocollaborazione con Bruno Mondadori e Radio 24
- 7 Novembre - Digital Kids. Come i bambini usano i computer e come potrebbero usarlo genitori e insegnanti
per info
http://www.numediabios.eu

Thursday, October 09, 2008

Monday, September 08, 2008

I pardossi della democrazia digitale 10 ottobre - 9.30 alla Bicocca

Ricominciamo a parlare di Web alla Bicocca. Siete tutti invitati al convegno “Forme e paradossi della democrazia digitale: protesi cognitive, social networking, blogosfera e wikiscenza”. L’appuntamento è per il 10 ottobre in Bicocca, dalle 09.30 alle 13.30 Edificio U6 aula 4.

Siete tutti invitati a partecipare ecco il link del blog ufficiale del convegno e del relativo gruppo su Facebook. Sono già pronte per partire anche le altre piattaforme e servizi 2.0 (Flickr, YouTube, Mogulus, Slideshare, Twitter) ma anche il gruppo di Gianluca Nicoletti, il girnalista ed esperto di Web che conduce con me la giornata.

Perché un convegno sulla democrazia digitale? Questa la spiegazione:

Nell’ambito degli eventi per il decennale dell’Università degli Studi di Milano Bicocca, la Facoltà di Scienze della Formazione organizza, nei giorni del 9 e 10 ottobre, un Convegno dal titolo “Democrazia e Conoscenza”. All’interno di tale Convegno è prevista, nella giornata del 10 ottobre, una sessione “evento” organizzata in collaborazione con la Facoltà di Giurisprudenza, dedicata ad approfondire le tematiche del rapporto tra democrazia, forme di partecipazione sociale, relazione e formazione abilitate dalle nuove tecnologie della comunicazione.


Il tema principale attorno a cui vi svilupperà tale sessione è rappresentato dai “paradossi della democrazia digitale”. La fase attuale del web, denominata sempre più spesso come “web 2.0″, sembra aver rivoluzionato le dinamiche e i paradigmi tradizionali della Società dell’informazione. Grazie all’espansione e alla relativa legittimazione degli User Generated Content (UGC), gli utenti abbandonano lo status semi-passivo di spettatori per trasformarsi in “prosumer”, ovvero consumatori e allo stesso tempo produttori attivi di conoscenza. Quest’ultima, la conoscenza, rappresenta per molti studiosi il principale vettore di innovazione attorno a cui modellare un nuovo ordinamento non solo culturale, ma anche economico e sociale.

E' opportuno ritrovare le ragioni di tale trasformazione in quelle piattaforme del nuovo web che, oltre a rappresentare efficaci strumenti per la produzione di conoscenza, sono capaci soprattutto di elevarsi a inediti spazi sociali e relazionali. Ne è conseguenza diretta una decisa ridefinizione della comunicazione, intesa nel senso più alto del termine, che passa attraverso un diverso modo di vivere e comunicare le relazioni sociali “in presenza”. A cambiare, infatti, sono le forme e i contenuti atti a descrivere i vissuti, le esperienze, le narrazioni collettive e individuali.

Questo desiderio di mettere in condivisione informazioni, conoscenza, e conseguentemente tracce della propria identità, è avvalorato da una nuova generazione di strumenti digitali - blog, social network, wiki - in grado di abilitare interessanti dinamiche di partecipazione sociale e di relazione. A fronte di tutto ciò, è lecito chiedersi quanto sia effettivamente democratica questa particolare partecipazione. Diviene nuovo luogo della decisione o realizza, forse, un vero e proprio “paradosso della democrazia”: tutti possono interagire ma non realmente incidere? L’orizzontalità della comunicazioni in rete è davvero un strumento di democrazia? Ancora, in che senso è possibile trasformare queste protesi comunicative in un “luogo di reale”, connesso dunque in maniera diretta con la realtà della partecipazione alle decisioni? A queste ed altre domande proveremo a rispondere nella nostra tavola rotonda grazie al contributo dei relatori presenti.

Questo il programma ufficiale del convegno:

Conducono:
Paolo Ferri, docente di Tecnologie didattiche e Teoria e tecnica dei nuovi media presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi Milano Bicocca.

Gianluca Nicoletti
, giornalista, scrittore, conduttore radiofonico e televisivo, attualmente speaker di Radio 24 e editorialista de La Stampa.

Key note: Derrick de Kerckhove, Direttore del Programma McLuhan in Cultura e Tecnologia ed autore di La pelle della Cultura e dell’Intelligenza Connessa (”The Skin of Culture and Connected Intelligence”) e Professore Universitario nel Dipartimento di lingua francese all’Università di Toronto. Attualmente è docente presso la Facoltà di Sociologia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II dove è titolare degli insegnamenti di “Metodi e analisi delle fonti in rete”, “Sociologia della cultura digitale” e di “Sociologia dell’arte digitale”.

Panel di Discussione:
Paolo Giuggioli, presidente Ordine degli avvocati di Milano.

Andrea Rossetti, Facoltà di Giurisprudenza - Università degli Studi di Milano - Bicocca.

Pier Cesare Rivoltella, direttore del Cremit Centro di ricerca sull’educazione ai media all’informazione e alla Tecnologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Antonio Sofi, consulente politico, blogger, esperto di giornalismo e nuovi media. Insegna Fonti e Processi Produttivi nel Giornalismo e Sociologia delle professioni dei nuovi media a Scienze Politiche, Università di Firenze.

Gino Roncaglia, ricercatore in filosofia presso l’Universita’ della Tuscia di Viterbo. Nell’ambito della sua attivita’ universitaria, coordina dal 1996 un seminario di teoria e pratica degli ipertesti e ha da due anni l’affidamento dell’insegnamento di informatica applicata alle scienze umane.

Massimo Mantellini, blogger, scrive per Punto Informatico, IlSole24ore, Impulsoweb.

Frieda Brioschi, è stata uno dei 18 membri fondatori di Wikimedia Italia e il suo primo presidente.

Robin Good (video-intervento preregistrato), editore online, esperto di comunicazione dei nuovi media, attivo nella ricerca, composizione e pubblicazione di testi che riguardano le nuove tecnologie per l’insegnamento, il business ed il cambiamento sociale.

Marco Pancini, Google European Policy Counsel.

Gianluca Nicoletti, giornalista, scrittore, conduttore radiofonico e televisivo, attualmente speaker di Radio 24 e editorialista de La Stampa.

Giovanni Pola, Marketing & Sales Manager Connexia.

Friday, August 29, 2008

Nemo e Disneyland consiglio e sconsiglio

Riprendo a postare dopo le vacanze con il consiglio e lo sconsiglio dell’estate sempre in tema di tecnologie e apprendimento
Il consiglio è per chi passa da Amsterdam e ha dei bambini tra i 3 e i 16 anni si tratta del “Museo” della scienza Nemo http://www.e-nemo.nl/en/ si tratta di un laboratorio di scienza e tecnologia di 5 piani nel porto vecchio di Amsterdam un’esperienza da fare soprattutto per insegnanti e docenti, si fa esperienza di come insegnare la scienza e la tecnologia ai bambini divertendosi davvero unico, né a Boston né a New York c’ò nulla di simile

Lo sconsiglio è un po’ scontato ma non avevo mai preso un fregatura simile. Tornado dall’Olanda sono passato da Parigi, e mi è venuta la malaugurata idea di portare mio figlio a EuroDisney (http://www.disneylandparis.it/ ) . Non era mai stato in parchi simili nemmeno a Gardaland, ma non ci tornerò più. 60 euro di biglietto (per 3, 180 euro, meno dieci per mio figlio, 170 euro di fregatura solenne) per acquistare il vuoto. Causa code ed affollamento le “attrazioni” erano inaccessibili. Sono arrivato alle 11.30 del mattino e la prima “attrazione” cui potevo aver accesso con mio figlio era alle 16.10, delle banali e bruttine montagne russe camuffate da avventura di Indiana Jones. L’unico posto dove la coda era sotto l’ora era un “Castello della paura”. Pensavo si trattasse di un normale tunnel dei fantasmi da luna park e invece non un ascensore di 20 metri dove di sperimentano i vuoti d’aria in versione maxi. Non varcate mai la porta di EuroDisney, o di parchi similari.
A presto e ben tornati

Wednesday, June 18, 2008

scuse per errori di ortografia

Cari amici,
mi scuso per gli errori di ortografia, non ho usato il correttore, contenuti nel "annuncio" del post precedente ora sul blog è tutto sistemato ... il digitale ha le sue difficoltà e la fretta è cattiva consigliera ...

a presto

Paolo Ferri

Web 2.0, didattica dgitale e digital divide Mizzella D'ottavi

Scribd è un piattaforma per la condivisione di documenti e di materiali sotto Creative Commons, molto utile e interessante, simile a Slideshare, ma dedicata ai paper e articoli, ho reso disponibili su questa piattaforma 3 articoli dedicati a Wikipedia, alle epistemologie della didattica digitale e alle Università telematiche. Si tratta di Aricoli pubblicati su riviste e giornali (Adultità diretta da Duccio Demetrio, Il sole 24 ore e su Consumatori diritti e mercato, la rivista di rifelessione di Altro Consumo, vi segnalo inoltre su Scribd e sempre sulle stesse tematiche i contributi di Alberto D'ottavi, curatore di un bellissimo Blog, oltre che giornalista del Sole24ore e di Stefano Mizzella, in particolare interessante l'articolo sul Web 2.0

Sunday, June 08, 2008

Dati Istat su familgia scuola società

Un analisi dei dati Istat 2007 sui consumi tecnolgici ci conferma due dati:

- i "nativi" (18-25) sono enormemente più digitalizzati rispetto agli immigranti (85%) contro 43%
- le metropoli sono il centro della rivoluzione digitale

Niente di nuovo ma vederelo nei numeri è un'altra cosa

Thursday, May 29, 2008

Paolo Ferri BLOG: Nasce alla Bicocca NuMedia Bios osservatorio sui nuovi media

Paolo Ferri BLOG: Nasce alla Bicocca NuMedia Bios osservatorio sui nuovi media

http://www.scribd.com/people/view/848144-stefano


Andrea Mangiatordi

Nasce alla Bicocca NuMedia Bios osservatorio sui nuovi media

Nu media Bios

L’Osservatorio Nuovi Media dell’Università degli Studi di Milano Bicocca, coordinato dal professor Paolo Ferri, nasce all’interno del Corso di Dottorato di Ricerca internazionale in Società dell’Informazione (Progetto QUA_SI – Quality of Life in the Information Society) e raccoglie competenze e risorse umane provenienti dal Corso di Dottorato stesso e da altre Facoltà dell’Ateneo. L’Osservatorio offre servizi di ricerca e consulenza, supporto alla progettazione e alla creazione di servizi, prodotti ed applicazioni incentrate sull’utilizzo dei nuovi media in diversi settori applicativi: dei beni culturali, editoriale, informativo, educativo o dell’entertainment.

L’Osservatorio offre quindi:

• Ricerche sul consumo culturale digitale attuale;
• Analisi di scenario;
• Ricerche sui contenuti digitali attuali e futuri;
• Analisi di usabilità;
• Consulenza nel settore dei nuovi media.

Particolare attenzione viene posta all’analisi del consumo dei nuovi media, grazie ad un approccio di tipo comunicativo e sociologico capace di rendere conto delle diverse esigenze dei differenti gruppi sociali, in relazione alle tematiche della mobilità, della convergenza, della multimedialità, dell’interattività e della cross-medialità in diversi ambiti di applicazione.
team di ricerca NICOLA CAVALLI ELISABETTA COSTA ANDREA MANGIATORDI, STEFANO MIZZELLA ANDREA POZZALI FRANCESCA SCENINI ADRIANO SOLIDORO

Friday, May 09, 2008

Elearning 2.0 su Slide share

Ho aggiunto un po di materiali su Slide Share in particolare sull'Elearning due punto zero, chi fosse interessato li trova a questo indirizzo http://www.slideshare.net/paoloferri/

Tuesday, April 22, 2008

Presentazione a Milano de la scuola digitale

Martedì 6 maggio 2008, Ore 21.00, Casa della Cultura, via Borgogna 3 Milano. Info: 02/795567

Bruno Mondadori e La casa della cultura di Milano vi invitano a un incontro su:

Nativi digitali
Come pensano e comunicano i “figli della rete”

Con l’autore, ne parleranno:

Susanna Mantovani Prorettore Università Milano-Bicocca
Armando Massarenti Responsabile Scienza e Filosofia, Domenicale Sole 24 ore
Pier Cesare Rivoltella Docente Tecnologie della formazione , Università Cattolica del Sacro Cuore
Paolo Ferri Docente di Teoria e tecniche dei nuovi media, Università Milano-Bicocca

Coordina Ferruccio Capelli Direttore Casa della Cultura

Nel corso dell’incontro si parlerà del volume:

La scuola digitale
Come le nuove tecnologie cambiano la formazione
di Paolo Ferri


I cosiddetti nativi digitali, bambini nati dopo la diffusione di Internet, sono diversi dai “figli del libro”: sono nati in una società multischermo e preferiscono allo schermo passivizzante della televisione gli schermi interattivi: cellulare, computer. A scuola, a casa e con gli amici il perimetro della identità comprende anche la loro identità on-line. Per loro il blog o la posta elettronica sono una parte integrante dell’immagine del sé e delle relazioni sociali. Si “espongono” sui Blog o su You tube, vivono sullo schermo, per esprimersi, per apparire, per comunicare e per stabilire relazioni sociali ed affettive. Questa serata è dedicata a comprendere il loro modo di pensare sé e il mondo, per capirli meglio e trovare modalità virtuose di rapportarsi a loro.

Friday, January 25, 2008

Di prossima uscita negli stati Uniti

Digital Literacy: Tools and Methodologies for Information Society (Hardcover)
by Pier Cesare Rivoltella (Editor)
che contiene il saggio di Paolo Ferri e Susanna Mantovani Children and Computer: what they know what they do

Sunday, January 13, 2008

On line il Blog La scuola digitale

E' on online a questo indirizzo

http://scuoladigitale.blogspot.com/

il Blog del nuovo mio nuovo libro

La scuola digitale. Come le nuove tecnologie cambiano la formazione, Bruno Mondadori, Milano, 2008

Partecipa alla discussione

Monday, January 07, 2008

Intervento ad Argeta E-learning Bicocca

Servizi di e-learning per il supporto alla didattica d'aula
La Tavola Rotonda partirà da una breve presentazione dei possibili usi delle tecnologie analizzandole sia come fondamento tecnologico delle metodologie per la formazione a distanza e on line sia come valore aggiunto nella formazione tradizionale d'aula.
I partecipanti presenteranno quindi le esperienze relative all’applicazione delle nuove tecnologie nell’ambito degli Atenei rappresentati prendendone in esame sia gli aspetti positivi sia le difficoltà incontrate nel loro utilizzo.

Interventi di
Paolo Maria Ferri
intervento di Paolo Ferri

Pier Cesare Rivoltella
Dal 1999 Consulente scientifico del Laboratorio di Tecnologie Educative del Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Firenze. Membro del Consiglio Direttivo e Coordinatore metodologico-didattico del CEPaD.
Fa parte del comitato scientifico delle riviste: "Docete", "Comunicazioni Sociali"," "Docete", "Comunicar"," Informatica nella scuola", Form@re.
Fa parte del comitato tecnico-scientifico dell'IRRE Lombardia.
Fa parte del Comitato Scientifco dell'INDIRE per le attività di e-Learning.
Partecipa al programma dell'UNESCO per lo sviluppo di un training per la formazione degli insegnanti nell'ambito dei media e delle tecnologie di comunicazione.
Presso l'Università Cattolica dirige il master in Comunicazione e formazione e il corso di perfezionamento in Media Education (visualizza curriculum).

Giorgio Poletti
Dal 1999 è professore a contratto presso il CARID (Centro di Ateneo per la Ricerca, l´Innovazione Didattica e l´Istruzione a Distanza), Università di Ferrara, dove ricopre l´incarico di responsabile del settore multimediale.
Insegna “Fondamenti di Informatica”, “Progettazione e produzione multimediale” e “Progettazione della comunicazione con tecnologie digitali”. Si interessa di strutturazione della conoscenza, ontologie e metalinguaggi basati su XML, progettazione e produzione di Learning Object.

Prof. Paolo Frignani
Laurea in Scienze dell'Educazione (menzione Psicologia) conseguita nel 1972 presso l'Istituto di Scienze dell'Educazione "J.J. ROUSSEAU" dell'Università di Ginevra.
1984-88: Cursus completo di dottorato di ricerca sulle tecnologie Educative nella Formazione Universitaria.

Prof. Luciano Galliani
Luciano Galliani è professore ordinario di Pedagogia sperimentale e di Tecnologie della formazione continua della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Padova, in cui svolge le funzioni di Preside e di Delegato del Rettore per la valutazione della didattica e l’accreditamento dei corsi.

Prof. Tommaso Minerva
Dal 2002 è Professore Associato di Statistica presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione e dell´Economia dell´Università di Modena e Reggio Emilia e tiene il corso di Tecniche Computazionali per il Data Mining.

Prof. Marco Pedroni
E' docente incaricato, nel Corso di Laurea di Tecnologo della comunicazione audiovisiva e multimediale (Università di Ferrara, Facoltà di Lettere e Filosofia), degli insegnamenti di Comunicazione digitale e basi di dati, Sistemi e tecnologie della comunicazione, Tecnologie digitali per la Formazione a Distanza, e del Laboratorio di progettazione dei flussi informativi.